Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2014

piove

E piove, piove sulle contrade dissestate da abusivismi assolti
piove sugli argini folti di villette incombenti
piove sulle mazzette di funzionari indulgenti
sulle commissioni edilizie criminali ed incompetenti
sui palazzinari gaudenti
Piove sull’Italia dissolta, fangosa, insipiente
idrogeologicamente dolosa
staticamente inconsistente
politicamente consenziente e collusa
sostanzialmente illusa, delusa, acquiescente.

E piove sul Parlamento bollito e bollente
sui furori astratti ed inconcludenti
sulle opposizioni volenterose
su quelle fasciste e incoerenti
su chi non capisce le differenze
tra ostruzionismo e linciaggio
tra insulto e linguaggio
tra lecito, ridicolo e saggio
(no, non Casaleggio)

Piove sulla buonafede e il coraggio
sul banditismo e l’oltraggio
(così mescolati che comprendere è un vero disagio)
Piove sul Pd impresentabile
e renzo-democristiano
sul partito alfaniano
democretino più che democristiano
sulla Forza (Italia) nuova del nano
che dopo vent’anni di sfascio
il Fascio ha ripreso per mano
E lo acclamano, il vecchio caimano
quasi un italiano su quattro
vorrebbe riaverlo sultano
(ma dove abbiamo sbagliato, o Ermione?
Puoi dirlo tu ad Harry di darci al più presto qualche altra pozione?)

Piove sulla Boldrini orribilmente insultata
ma anche sull’orrenda tagliola scattata
piove sui decreti mostruosi e informi
e sulle coalizioni deformi
Piove sulla stabilità
che è solo l’altro nome
dell’immobilità
Piove sull’irresponsabilità
sulle mastrapasquinate oscene
sulle tasche di prebende strapiene
sulle cariche accumulate
su vitalizi pensioni casseforti stipate
sulla casta che protegge se stessa
immobile, fissa, da nulla mai smossa
da nessuno dismessa

Piove su banche e finanza
piove sull’Europa avara e severa
sull’intolleranza.
Piove su Marchionne e su Lapo
sulla FCA (che dio la benedica)
sugli Agnelli e sui lupi
sui pupari e sui pupi
su Saccomanni e su Lupi.

Piove sulla De Girolamo dimessa
e sulla Ligresti scarcerata
sulla Shalabayeva rubata
e sull’Imu dell’Idem, disgraziata.

Piove su Letta
il vecchio ragazzo
che dovrebbe chiamarsi Fanfani
Letta e i suoi cortigiani
Letta e il suo governicchio
un aborto, un pastrocchio, un ranocchio
rachitico, paralitico, ipnotico
imbelle, autoerotico, stitico.

Piove sul Nazareno afflitto da miasmi
sulle sale fitte di ricordi e fantasmi
sul quadro del Che (del chi?)
sui politici ciechi, sulla sinistra morta e sepolta
sulla giustizia sociale dissolta
sui diritti civili
sui doveri servili
della nuova Dc ai vecchi ovili

E piove, piove o Ermione
ma puoi a dirlo a Silente che non ci serve più l’opinione
ma la pubblica ribellione?

 

Read Full Post »